REVERSIBILITA’.

Meccanismo fondamentale della coscienza che definiamo come la facoltà della coscienza di dirigersi, per mezzo dell’attenzione, alle sue fonti di informazione. Così nel caso dei sensi abbiamo l’appercezione (v. APPERCEZIONE) e nel caso della memoria l’evocazione (v. EVOCAZIONE). Può esistere, inoltre, l’appercezione nell’evocazione. Il suo funzionamento è direttamente relazionato con il livello di lavoro della coscienza, in maniera che quando si ascende aumenta il lavoro della coscienza e viceversa. Esistono inoltre fenomeni di blocco della reversibilità o parzializzazione della stessa, anche in piena veglia.

Torna sù

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione in internet. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la informativa estesa.