Leggi associative dell’allegoria

Le catene associative si manifestano secondo linee di similitudine, contiguità e contrasto.

La similitudine guida la mente quando questa cerca ciò che somiglia ad un oggetto dato. Gigante-montagna e nano-formica sono due esempi di similitudini in scala (figura 122)

La contiguità la guida quando cerca ciò che sta, stava o starà in contatto con un oggetto dato. Esempio: vestiario-personaggio al quale appartiene (figura 123)

Il contrasto la guida quando cerca ciò che si oppone o si trova in rapporto dialettico con un oggetto dato. Esempio: fuoco-acqua, dio-diavolo (figure 124 e 125)

Secondo quanto detto, nelle allegorie sorgono rappresentazioni plastiche di cose evidenti, di occultamenti e di lotte.

Torna sù

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione in internet. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la informativa estesa.